Beass premiata da Confartigianato

Beass premiata da Confartigianato

Beass, sinonimo di sicurezza legata ai sistemi antincendio e antinfortunio negli ambienti di lavoro e in quelli privati del nostro territorio, taglia l’importante traguardo dei cinquant’anni in questo 2014.

Un evento che verrà celebrato da diversi appuntamenti, primo di tutti il premio di Confartigianato che il suo titolare, Andrea Bagnariol, riceverà dalle mani del Vice Presidente della Regione, Sergio Bolzonello, a Palazzo Montereale Mantica il prossimo 23 giugno.

Un riconoscimento che premia non solo i tanti anni di lavoro e di impegno sociale, che oggi rendono BEASS leader nel suo settore per Pordenone e provincia, ma anche una mentalità, un modo di interpretare il lavoro, il rapporto con i propri collaboratori e i propri clienti che trae le sue origini da chi quest’azienda l’ha fondata negli anni Sessanta, Alberto Bagnariol (papà di Andrea). Correttezza, rispetto, serietà, puntualità sono i valori su cui da cinquant’anni quest’azienda fonda la propria attività.

L’attenzione per l’antinfortunistica e l’antincendio è notevolmente incrementata, specie negli ultimi 20 anni; le leggi che regolamentano questo delicato settore sono in continua evoluzione e questo implica un costante aggiornamento da parte di chi ha il compito di entrare nelle aziende e nelle case per garantire che tutto sia fatto a norma e formare chi poi riveste il ruolo di sovrintendere alla sicurezza di tutti.

Non solo. Il premio per BEASS trova profonde motivazioni anche nella costante attenzione che quest’azienda ha da sempre dedicato all’eco-sostenibilità, grazie alla distribuzione e commercializzazione di estintori all’avanguardia che rispettano l’ambiente, nonché al convinto sostegno al “Made in Italy”. Nonostante infatti la forte concorrenza di prodotti meno costosi (ma anche meno sicuri), realizzati in paesi lontani, BEASS continua ad affidarsi a prodotti italiani di alta qualità.

Infine il costante impegno sociale: BEASS offre da sempre il proprio contributo alle feste di piazza, alle scuole, alle associazioni no profit, portando in questi luoghi un volontariato fatto di competenza e promozione della prevenzione, mettendo la propria professionalità a servizio di tutti, per garantire che ciascuno sia sicuro come sancito dalle normative vigenti.

Alla domanda su cosa si augura per i prossimi cinquant’anni, Andrea Bagnariol risponde: “ Il nostro obiettivo è quello di consolidare quanto di buono fatto in questo mezzo secolo, continuando a perseguire quel rapporto diretto e leale con il cliente che ha caratterizzato da sempre il nostro operato. Vorremmo contribuire a creare una cultura, un pensiero, una mentalità per cui la parola ‘sicurezza’ non sia percepita come di esclusiva pertinenza delle aziende, ma entri nel vocabolario comune di tutti noi, in casa, in automobile, in palestra, in ogni ambiente del nostro vivere quotidiano”. Auguri BEASS.

Pordenone, 19.06.2014

Instagram BEASS

Comunicato stampa del 22 maggio 2014

Sull'Autore